Osare la Speranza 2.0

OSARE LA SPERANZA 2.0 è un progetto della Caritas Diocesana di Bergamo, in collaborazione con l’Associazione Comunità Emmaus e finanziato da un apposito fondo della Conferenza Episcopale Italiana derivante dall’8×1000, che mira a riattivare l’attenzione al problema HIV/AIDS attraverso azioni di informazione, sensibilizzazione e formazione rivolte, in generale, alla comunità territoriale ed, in particolare, ad alcuni target specifici tra cui: adolescenti/giovani, operatori e volontari dei servizi Caritas e di altri enti ad essa collegati, volontari dei centri di Ascolto Parrocchiali e operatori dei servizi pubblici e privati con cui esistano collaborazioni.

Si intende così aumentare la percezione della diffusione della malattia e del rischio di contrarre l’infezione e la conseguente necessità di sottoporsi al test e, nel contempo, far diminuire i pregiudizi e lo stigma sociale ancora diffusi, così da favorire il rispetto e il senso di solidarietà e di accoglienza verso chi è sieropositivo o malato di AIDS.

Circa 25 anni fa, l’Associazione Comunità Emmaus assieme alla Caritas Diocesana Bergamasca e altre realtà pubbliche del territorio promossero il progetto “Osare la Speranza” come reazione all’AIDS e alla sua forte onda di sofferenza, di morte e, soprattutto, di paura e pregiudizio. Oggi si vuole rilanciare in modo forte e su più livelli l’impegno di “lotta all’AIDS” e di promozione della solidarietà: OSARE LA SPERANZA 2.0 si basa sull’idea che sia possibile e necessaria un’alternativa culturale e operativa per contrastare l’indifferenza e il silenzio per le stesse ragioni di ieri.

Occorre, ancora oggi, imparare a proteggersi dal virus senza emarginare le persone che ne sono affette.
Oggi come ieri, serve distinguere tra comportamenti e categorie a rischio, promuovere la prevenzione accanto ai valori del rispetto per se stessi e gli altri, educare al test e rimuovere paure e pregiudizi che, seppur più striscianti e meno eclatanti, sono tuttora ricorrenti.

Durante l’anno scolastico 2014/15, si è realizzato un percorso di prevenzione e sensibilizzazione sulla problematica HIV/AIDS rivolto ai ragazzi dellescuole Secondarie di Secondo Grado e degli Oratori di Bergamo e provincia, che è culminato in un concorso a cui i ragazzi hanno partecipato realizzando un elaborato/prodotto immaginato come strumento di informazione e sensibilizzazione rivolto ai propri coetanei e alla popolazione in generale.

Sono stati presentati più di 70 lavori, alcuni realizzati da gruppi di studenti, altri da singoli.
Sono stati consegnati, durante l’evento del 6 giugno, presso l’auditorium del Liceo Scientifico Mascheroni di Bergamo, 12 premi.

I seguenti documenti illustrano il progetto e le modalità di presentazione del concorso:

News

5 per mille

Se vuoi aiutarci, ci sono molti modi.

SCOPRI
Comunità Emmaus Comunità Emmaus