Insieme si può

Il titolo del progetto sta a significare la volontà di enfatizzare la capacità propulsiva che il lavoro di gruppo può esprimere nei suoi componenti. Le attività di gruppo da sempre favoriscono la partecipazione del soggetto, amplificano la sua capacità empatica, stimolano il senso di appartenenza favorendo l’appartenenza e la partecipazione.

Obiettivi del progetto
  • Formare un gruppo di facilitatori di gruppi di auto-mutuo aiuto in particolare nell’area del consumo di sostanze e di alcol e nell’area del gioco d’azzardo patologico.Implementare l’offerta al territorio di gruppi ed attività terapeutica in particolare nell’area del trattamento dei cocainomani, dei giovani consumatori, e dei giocatori d’azzardo patologici;
  • Creare gruppi di sostegno educativo per genitori di soggetto con problematiche di dipendenza da sostanze e di gioco d’azzardo patologico;
  • Facilitare la soglia di accesso alla rete dei servizi per il trattamento delle dipendenze, attraverso il sostegno tra pari;
  • Promuovere percorsi di prevenzione selettiva attraverso percorsi di formazione-informazione rivolti a giovani consumatori di alcol e sostanze.
Azioni e modalità di realizzazione

Formazione di un gruppo terapeutico per consumatori di cocaina. Si prevede la formazione di un gruppo specifico per consumatori di cocaina formato da circa 10/12 persone. Il gruppo condotto da un educatore professionale adeguatamente formato prevede incontri settimanali per circa 15 mesi di attività.

Formazione di un gruppo terapeutico per soggetti con problematiche di GAP. L’azione prevede la formazione di un gruppo specifico per persone con problematiche di gioco d’azzardo patologico condotto da un educatore già formato. Il gruppo avrà cadenza settimanale e vedrà coinvolte dieci/dodici persone. Anche per lo svolgimento di questa azione è previsto un impegno pari al azione precedente per un monte ore complessivo sui 15 mesi di attività di circa 170 ore complessive.

È prevista la formazione di due gruppi di sostegno per genitori e familiari di consumatori di sostanze. La diversificazione e la composizione avverrà per fasce di età dei relativi familiari interessati alla problematica in modo da poter affrontare le tematiche educative in modo più appropriato. Alla conduzione dei gruppi provvederà un educatore/formatore dipendente responsabile anche del progetto con esperienza rispetto alla conduzione di questo genere di gruppi.

Al fine di diversificare l’offerta e creare un pluralità di occasioni di trattamento si intende promuovere la formazione di due gruppi terapeutici condotti da uno psicologo rivolti a consumatori di sostanze e/o di alcol. I gruppi si ritroveranno con cadenza settimanale e saranno composti ognuno da un numero massimo di circa 6/8 utenti ognuno.

L’attività si rivolge a giovani consumatori di cannabinoidi ed alcolici in particolare ritenuti popolazione potenzialmente a rischio di sviluppare percorsi di dipendenza. Nell’azione è previsto lo svolgimento di 4 edizioni durante il periodo di progetto per circa 6 incontri ogni edizione con un coinvolgimento complessivo di una trentina di giovani consumatori. I gruppi saranno condotti da un educatore dipendente della cooperativa con esperienza nella conduzione di questo genere di gruppi.

Attraverso questa azione si intendono formare alcuni conduttori di gruppo di auto-mutuo aiuto in grado di sostenere soggetti e familiari nelle fasi successive a quelle più prettamente terapeutiche. Questo tipo di azione permetterà di offrire interventi professionali ed economicamente più impegnativi per un periodo più contenuto ed al contempo offrire ancora una maggiore diversificazione dell’offerta.

News

5 per mille

Se vuoi aiutarci, ci sono molti modi.

SCOPRI
Comunità Emmaus Comunità Emmaus