I riferimenti ai vari servizi sono indicati nelle relative pagine del sito, le note aggiuntive seguenti possono essere utili agli operatori territoriali per eventuali invii o richieste di inserimento.

aree d'intervento

Sintesi dei dati principali riferiti ai vari servizi (vedi Carta dei Servizi per informazioni complete):

  • Comunità Emmaus è un Servizio Terapeutico Riabilitativo Residenziale con n. 20 posti autorizzati al funzionamento con provvedimento n. 1862 del 27.10.99, rilasciato dalla A.S.L. di Bergamo, e accreditati con decreto Giunta Regionale del 12/12/2003 n. 15562, volturati con decreto Giunta Regionale n. 11786 del 19.11.2010. 5 Il servizio è rivolto a soggetti dipendenti da sostanze o alcool, di sesso maschile, di età compresa tra i 18 e i 35 anni che decidono liberamente di intraprendere un percorso terapeutico riabilitativo in comunità.
  • Comunità Emmaus Semiresidenziale è un Servizio Terapeutico Riabilitativo semiresidenziale, con n. 10 posti autorizzati al funzionamento con provvedimento n. 1862 del 27.10.99, rilasciato dalla A.S.L. di Bergamo e accreditati con decreto Giunta Regionale del 12/12/2003 n. 15562, volturati con decreto Giunta Regionale n. 11786 del 19.11.2010. Il servizio è rivolto a soggetti dipendenti da sostanze o alcol, di sesso maschile, che decidono liberamente di intraprendere un percorso terapeutico.
  • Il Centro Diurno Arcobaleno è un servizio pedagogico riabilitativo semiresidenziale per soggetti tossicodipendenti, con 15 posti autorizzati al funzionamento (deliberazione del Direttore Generale dell’Asl della provincia di Bergamo n. 877 del 31/12/2004), di cui 13 accreditati (DGR n. VIII/00191 del 22/06/05 e DGR n. 10049 del 7/08/2009) e a contratto. I 2 posti solo autorizzati sono utilizzati prevalentemente per invii da parte di enti e servizi della rete (Centro di Ascolto della Caritas Diocesana, Servizi Sociali Comunali, enti del privato sociale o del volontariato). Il servizio è rivolto a soggetti con problematiche di alcol o tossicodipendenza, sia maschi che femmine, in condizione di marginalità sociale, che decidono liberamente di intraprendere un percorso pedagogico. Può trattarsi, in particolare:

– di persone, con lunghe storie di dipendenza, che necessitano di un accompagnamento educativo nella quotidianità e di un percorso volto alla graduale inclusione sociale e/o lavorativa;

– di persone con situazioni multiproblematiche dal punto di vista sanitario, sociale e/o psicologico, che abbiano bisogno di un percorso volto al miglioramento della qualità della vita;

– di soggetti che abbiano bisogno di un “progetto ponte”, per “prendere le distanze” dalla propria quotidianità e costruire le premesse per un successivo ingresso in comunità terapeutica.

 

  • Servizi di ascolto, gruppi di auto-aiuto, counselling su varie forme di dipendenza (da sostanze, da gioco o altro) rivolto a chiunque (persone direttamente interessate, familiari, servizi) necessiti di informazioni o accompagnamento.

L’accesso ai servizi accreditati avviene attraverso la seguente procedura:

  1. raccolta della segnalazione dai servizi ambulatoriali per le dipendenze -SerT o SMI (anamnesi, valutazione del bisogno, obiettivi);
  2. colloqui con l’utente, volti a presentare l’offerta del servizio, a rilevare motivazioni, aspettative e bisogni, nonché a verificarne la compatibilità con la proposta terapeutica;
  3. restituzione al servizio inviante dell’esito dei colloqui;
  4. presa in carico o inserimento in lista di attesa, in caso di conclusione positiva del percorso di valutazione.

É altresì possibile l’accesso diretto da parte dell’utente e/o di altri servizi territoriali (Assistenti Sociali Comunali o altro). In questo caso, dopo i colloqui iniziali di valutazione, si provvede in accordo con il diretto interessato a coinvolgere SerT o SMI.

Il corrispettivo per le prestazioni è posto a carico della Regione Lombardia per tramite delle Aziende Sanitarie Locali. Sono invece a carico degli utenti e delle loro famiglie le spese personali, (vestiario, prodotti igiene personale, sigarette, trasporti, ticket su visite specialistiche e farmaci, accompagnamenti e disbrigo pratiche personali ecc.).

Per informazioni sui servizi pubblici che si occupano di dipendenze in Provincia di Bergamo.

Servizi sperimentali e progetti innovativi nell’area del trattamento e della cura rivolto ad adolescenti giovani e persone con problematiche di dipendenza di vario genere sono promossi anche dalla Cooperativa Il Piccolo Principe. La cooperativa Il Piccolo Principe eredita dai due enti fondatori, Cooperativa Sociale Crisalide e Cooperativa Sociale Comunità Emmaus i principi ideali e gli orientamenti metodologici di fondo che fanno riferimento alla centralità della persona, intesa nel senso più olistico del termine, e della famiglia, intesa come sistema con capacità e risorse da promuovere e sostenere.

Come qualunque cittadino, le persone con HIV hanno diritto di rivolgersi ai servizi sociali territoriali per i bisogni legati ai temi della casa, del lavoro, delle pratiche burocratiche di tipo sociale o altre problematiche di tipo socio-economico.

Esistono però servizi specifici che promuovono opportunità di accoglienza, accompagnamento e supporto di tipo psicologico sociale ed educativo.

Oltre ai servizi sanitari che fanno capo al Reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, le principali risposte ai bisogni delle persone con HIV/AIDS nella realtà di Bergamo sono rappresentate da:

  • 3 Case Alloggio: Casa San Michele, Casa Raphael, Casa Don Bepo.
  • Il progetto Vivere al Sole che promuove il progetto di Ascolto Spazio Positivo e il gruppo di autoaiuto Gruppo Robin.
  • L’Associazione ALT di Treviglio che promuove iniziative nel campo dell’auto-aiuto.

Oltre ai riferimenti dell’Associazione contenuti nelle specifiche pagine di questo sito altri contatti utili:

CasaChiara è un Centro Diurno e, in quanto tale, occorre valutare gli aspetti logistici e la distanza in caso di invio di minori (di norma, il trasporto è a carico del comune di residenza dei minori).

La fascia di età prevalente riguarda bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado.

Il Centro è aperto dal lunedì al venerdì, da pranzo alle 18 nel periodo scolastico, dalle 10 alle 17 nel periodo estivo e di vacanze scolastiche.

CasaChiara ha un rapporto privilegiato e prevalente con l’Ambito Territoriale di Dalmine, ma ospita anche minori provenienti dai comuni limitrofi.

Per le richieste di inserimento è previsto l’invio preliminare di una relazione sociale inerente la situazione del singolo nucleo familiare a cui segue, di norma, un incontro per la presentazione della candidatura e la condivisione di obiettivi e tempi dell’inserimento che può essere part-time (fino a 3 giorni alla settimana o full-time fino a 5 giorni alla settimana).

A ciò segue, solitamente, la visita alla struttura da parte della famiglia e del minore stesso.

È prevista una retta a carico del comune di residenza (eventuali compartecipazioni alla spesa dipendono dai singoli regolamenti comunali) differenziata a seconda dei giorni di frequenza settimanale.

L’Associazione Comunità Emmaus aderisce al Coordinamento Comunità per Minori e Reti Familiari della provincia di Bergamo nel cui ambito è attivo il Tavolo Centri Diurni che raccorda tutte le strutture diurne operanti in provincia:

 

 Nome Struttura Ente appartenenza Indirizzo Servizio Fascia Età Telefono  Indirizzo E-mail
Il Gabbiano Istituto Palazzolo via Rimembranze, 2 24020 Torre Boldone 11\17 035346532 casaragazzi@virgilio.it
Stella Polare Istituto Palazzolo via Carnovali, 93\a 24126 Bergamo 9\17 035319324 casafelicina@libero.it
Barabì Istituto Palazzolo via Rimembranze,2 24020 Torre Boldone 5\10 035346532 casaragazzi@virgilio.it
L’Albero Cooperativa Il Cantiere Via C. Battisti, 45 24020 Gazzaniga 6/17 035720869 lalbero@cantiere.coop pietromanfredi@cantiere.coop
Casa Chiara Associazione Comunità Emmaus Via Magenta, 28 Verdello 6-14 0354821744 casachiara@comunitaemmaus.it
La Lunga Scala Cooperativa Sottosopra via Cavour 51 Ponte Nossa 8-16 3481479205 sottosopraclusone@alice.it
Una porta aperta cooperativa Alchimia e cooperativa Famille vicolo Piatti Ponte San Pietro 9-16 3487691823 barbarapanarari@coopalchimi.it
Il Cortile di Ozanam Associazione Il Cortile di Ozanam ONLUS sede operativa Via Puccini 30, 24027 Nembro 6-14 035522287 info@ilcortilediozanam.it
Mille Miglia Cooperativa Famille via Tobagi 6 Bergamo 11|16 3346473089 federica.capelli@consorziofa.it
Kaleido Cooperativa AEPER Via C. Correnti 47 Bergamo 12/17 tel: 0350740272   fax: 0350740273 lauramarchesi@aeper.it
ADMS Il Decollo Cooperativa CAF Via Crotti 12 Romano di Lombardia 7/13 3403341383 fabiomoioli@cooperazionefamiglie.it

News

5 per mille

Se vuoi aiutarci, ci sono molti modi.

SCOPRI
Comunità Emmaus Comunità Emmaus